Le stampanti digitali

Per stampa digitale si intende genericamente un metodo di stampa attraverso un elaborazione elettronica e impressa direttamente su carta o altro supporto.

Le stampanti digitali sono divise in categorie, secondo il loro funzionamento e tecnica di stampa.

Abbiamo le macchine che utilizzano il toner, le diffuse stampanti a getto d’inchiostro, le macchine per uso commerciale, capaci di produrre grandi volumi di stampe.

Le stampanti a toner utilizzano un rullo caricato elettricamente e il toner, in polvere, viene trasferito sulla carta per magnetismo. Questo procedimento viene utilizzato dalle stampanti laser negli uffici, le fotocopiatrici in bianco e nero e a colori.

Le differenze di procedimento dei 2 sistemi consistono nel fatto che la fotocopia proviene da una precedente scansione dell’originale e la stampa diretta invece proviene da un file digitale trasferito alla stampante da un supporto di memoria o direttamente da pc.

Le macchine a getto d’inchiostro utilizzano un supporto chiamato testina che si muove avanti e indietro sulla superficie da stampare spruzzando inchiostro liquido preso da cartucce che fungono da serbatoio. Le cartucce sono suddivise in inchiostro nero e colori primari riuniti in unica cartuccia o divisi, ciascuna per ogni colore. Probabilmente sono le stampanti più diffuse tra il pubblico privato, normalmente utilizzate insieme al computer da tavolo a casa e per piccole quantità in ufficio.

I formati comuni sono l’A4 e l’A3 anche se molti plotter, grandi formati, utilizzano questa tecnica di stampa. Tra i pregi l’alta qualità e la possibilità di stampare su grandi superfici, fino ai rulli di 6 metri di larghezza; i difetti riguardano la lentezza di stampa e il consumo elevato d’inchiostro e, per alcune macchine, una certa rumorosità durante il lavoro.

Nell'immagine: i formati standard utilizzati nella stampa digitale

Le macchine da stampa digitale per uso commerciale utilizzano al meglio la tecnologia digitale, lavorano per incisione laser o elettrostatica. Queste macchine non hanno bisogno di un computer esterno per funzionare in quanto sono autonome, tipo una piccola offset in miniatura, e la maggior parte possiede all’interno un computer. Tra i vantaggi la possibilità di stampare non solo su carta ma su plastiche e PVC.

Risorse Esterne: